Cambiare non basta

la verità è che cambiare lavoro non risolverà il problema. semplicemente sposterà nervosi e frustrazioni in altri ambiti, probabilmente peggiorando la situazione già logora e logorante di suo.

invece dello stronzo che guida l’ufficio di sarà una puttana che non vede il cazzo da 44 anni, invece dei colleghi puntigliosi ci sarà una coppia di somari, invece di clienti lamentosi tornerò magari ad avere a che fare con vecchi contadini ignoranti che si sono arricchiti ai tempi d’oro dell’economia italiana, così come era quanto era schiavo da IL PORCO.

cambiare qualcosa per restare sempre nella stessa barca a cosa serve? il cambiamento vero, il cambiamento efficace, reale, sincero, puro, utile, aspettato, definitivo, è solamente ritrovarsi nella condizione di non dover lavorare mai più, di non avere bisogno di uno stipendio, di dipendere del denaro che qualche stronzo di merda ti concede alla fine del mese.

la vera felicità sono solo i soldi, che danno la libertà di potersi godere la vita senza limiti, barriere, paletti, regole, ordini, comandi, imposizioni.

i soldi danno la felicità. spero un giorno di poterlo raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *